Scimmie o primati?
Banner
misteri.gif

Curiosità e cultura è a cura di Germain Lacroix Home Animali Scimmie o primati?

Scimmie o primati?

Animali
Sabato 30 Aprile 2011 16:00

scimmie-primatiNella lingua inglese per indicare le "scimmie" (simians) troviamo due vocaboli: monkey e ape.

Spesso, in italiano, si tiene conto di questa distinzione traducendo "monkey" con il termine di scimmia e "ape" con il termine di scimmia antropomorfa (dal greco: di aspetto simile all'uomo) per indicare una somiglianza con gli uomini.

Questa distinzione, collegata al termine "ape" (al plurale apes) non è particolarmente nota in Italia, anche se ne ritroviamo esempi comuni in film come "Planet of the Apes" che, in entrambi le versioni, del 1968 e del 2011, è stato tradotto come Il pianeta delle scimmie.

Per capire meglio il mondo delle scimmie e dei primati è necessario fare riferimento alla classificazione degli animali ed a quella dei primati.

Per quanto riguarda la classificazione scientifica degli animali, è sufficiente osservare che animali appartenenti allo stesso ordine si suddividono in:

  • Ordine
    • Sottordine
      • Parvordine
        • Superfamiglia
  • Per Linneo, l'uomo che ha classificato gli animali, i primati (primates, dal latino primus, cioè i migliori) costituivano un ordine di mammiferi che comprende scimmie, uomini moderni e lemuri.

    Nella classificazione corrente l'ordine dei Primati si divide in due sottordini secondo lo schema seguente:

    1) Sottordine Strepsirrhini  (principalmente Lemuri) 

     2) Sottordine Haplorrhini. Questo sottordine di primati comprende tarsi, scimmie (monkeys) e scimmie antropomorfe (apes), tra cui gli uomini!! Questo sottordine comprende 2 infraordini: i Simiiformes e Tarsiiformes.

    • 1) Infraordine Tarsiiformes (Tarsiformi)
    • 2) Infraordine Simiiformes (Nell'infraordine dei simiiformes troviamo il parvordine delle Platirrine e delle Catarrine)
      • 1)Parvordine Platyrrhini o scimmie del Nuovo Mondo (New World monkeys)
      • 2)Parvordine Catarrhini 
        • 1) Superfamiglia Cercopithecoidea
        •  Famiglia Cercopithecidae: scimmie del Vecchio Mondo (Old World monkeys)
        • 2) Superfamiglia Hominoidea
        •    1) Famiglia Hylobatidae: gibboni, "poche" scimmie o "lesser apes"
        •    2) Famiglia Hominidae: Grandi scimmie (great apes), o scimmie antropomorfe, compresi gli umani.

    Come si dovrebbe intuire dallo schema, gli uomini, insieme alle grandi scimmie (great apes), appartengono al parvordine delle catarrine che comprende le scimmie del Vecchio mondo, ma non le scimmie (monkeys) del Nuovo Mondo.

    Le scimmie del Nuovo Mondo - si pensa - si separarono dalle scimmie del Vecchio Mondo circa 40 milioni di anni fa e sono diffuse in America centrale e America del Sud.

    Presentano differenze con le scimmie del Vecchio Mondo (catarrine):

    • Le scimmie del Nuovo Mondo (platirrine) hanno abitudini notturni, vivono prevalentemente sugli alberi e non hanno grandi dimensioni;
    • hanno narici piatte e ampio setto nasale;
    • sono dotati di una coda più o meno prensile;
    • salvo rare eccezioni non hanno una visione tricromatica;
    • possiedono 12 premolari, mentre le scimmie del nuovo mondo ne possiedono 8.

     

    Tutti i primati hanno comunque in comune queste caratteristiche:

    1) cinque dita su ogni arto.

    2) una dentatura che consente  una dieta onnivora;

    3) visione a colori e binoculare con gli occhi rivolti in avanti!

     

    I primati secondo Linneo

    * Linneo, nel suo sistema, classificò 4 generi nell'ordine dei primati

    1)homo

    2)simia (scimmia)

    3)lemuri (proscimmie)

    4)vesperilio;

    La categoria delle proscimmie è importante ancora oggi perchè gli studiosi la considerano un sottordine dell'ordine dei primati (comprende sopratutto lemuri), ma spesso per proscimmie si intendono tutte le scimmie di piccole dimensioni.

    Queste scimmiette talvolta sono talmente piccole da essere simili a roditori!

     

    Aggiungi commento


    Codice di sicurezza
    Aggiorna


    Domenica, 23 settembre 2018
    Banner
    Banner
    Banner
    Banner
    Banner
    Banner
    Banner
    Banner