Intervista a Paolo Briguglia
Banner
gossip.png


Gossip delle Stelle è a cura di Silvia Presti

Home Cinema Intervista a Paolo Briguglia

Intervista a Paolo Briguglia

Gossip - Cinema e Film
Domenica 27 Marzo 2011 13:04

paolo-briguglia

Paolo Briguglia è nato a Palermo il 27 Maggio, sotto il segno dei Gemelli.

L'attore ha interpretato il fratello di Peppino Impastato (Capricorno), insieme a Ninni Bruschetta (Capricorno), ne I cento passi.

Nel 2003 ha vinto il Globo d'oro per El Alamein.

Ma quando arrivano le ragazze? di Pupi Avati (Scorpione) lo vede protagonista insiema all'attrice Vittoria Puccini (Scorpione).

Buongiorno notte con Maya Sansa (Bilancia). La cosa giusta con Camilla Filippi (Bilancia).

Giuseppe Tornatore, nato il 27 Maggio proprio come Paolo, lo sceglie fra i protagonisti di Baaria.

Nel 2010, in Basilicata coast to coast, è diretto da Rocco Papaleo (Leone) e recita accanto al cantante Max Gazzè (Cancro).

 

Intervista a Paolo Briguglia


Domanda: Sei Gemelli: quanto ti rispecchi nel tuo segno? Conosci il tuo ascendente?


Risposta: Sono gemelli ascendente gemelli! ti lascio immaginare. Ho bisogno di fare molte cose contemporaneamente, progetti legati al mio lavoro, al cinema, al teatro, alla televisione, immaginare (fare) viaggi, leggere molti libri, immergermi nel fiume narrativo dei romanzi, e incontrare e conoscere sempre persone nuove e ascoltare le storie della loro vita, e spesso metterle in contatto, fare conoscere ad amici nuovi amici. Ho una mente volatile e ho sofferto molto in un lungo periodo della mia vita per accettarlo senza farmi travolgere o disorientare. Oggi riesco a tenere insieme tutte queste spinte abbastanza bene.

 

Domanda: Con quali segni hai più feeling?


Risposta: No ecco a questo non sono mai stato attento, al segno degli altri, non sono così legato ai segni. La mia compagna è Scorpione, già questo a quanto pare dovrebbe essere vietato per un gemelli gemelli, mi sembra. ma va tutto benissimo...

 

Domanda: El Alamein ed il Globo d'oro come attore esordiente, che ricordo hai?


Risposta: Del film un ricordo meraviglioso, indelebile, una delle lavorazioni più belle che ho fatto e farò mai come attore. Due mesi nel deserto, una storia fantastica, un grande regista, attori amici tutti bravissimi, ho sempre nostalgia quando penso a quel film! il globo d'oro.... ehm.... ecco.... ero a in vacanza al mare quando me l'hanno assegnato, tempo dopo me lo ha portato Enzo Monteleone in Sicilia ma il resto (credo che ci fosse insieme qualche bottiglia di vino o qualcos'altro di buono) se l'era bevuto lui...

 

Domanda: Qual è il ruolo che hai amato di più?


Risposta: Non ne ho idea, ogni volta che comincio un nuovo film mi sembra un grande regalo che mi fa la vita e ci metto tutto me stesso!



Domanda: Baaria, La siciliana ribelle, Giovanni Falcone - l'uomo che sfidò la mafia, I cento passi hanno un comune denominatore: la Sicilia e la lotta alla mafia. Tu sei siciliano (nato a Palermo), la tua è una scelta precisa di far parte di set così importanti?

Risposta: Si, la storia della mafia e della lotta alla mafia è importante raccontarla sempre, e raccontare la vita e l'eroismo di tutte le persone che sono state uccise nel tentativo di rendere l'Italia un paese migliore. Il nostro lavoro può servire a far ridere, a commuovere, a far riflettere etc, ma delle volte come nei film che hai citato, può essere veramente UTILE, servire alla memoria collettiva del paese, o addirittura a dare una spinta importante ai processi contro la mafia, com'è successo con I cento passi!

 

 

Cinema e Film Cinema e  Film Astro GossipAstro  Gossip

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Mercoledi, 24 ottobre 2018
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner