I giardini di Marzo
Banner
gossip.png


Gossip delle Stelle è a cura di Silvia Presti

Home Musica I giardini di Marzo

I giardini di Marzo

Gossip - Musica e cantanti
Giovedì 20 Gennaio 2011 15:23

lucio-battisti-mini

I giardini di marzo è una delle canzoni più famose di Lucio Battisti. Il cantante è nato il 5 marzo sotto il segno dei Pesci. I giardini di marzo potrebbe essere un riferimento implicito al mese della sua nascita. Ma non sarebbe di certo il primo cantante a sottolineare la data di nascita o, ancora più precisamente, il segno d'appartenza.

Quello dei Pesci appunto. Lucio Dalla canta 4 Marzo 1943, proprio il giorno in cui è nato. Mentre Pino Daniele  (19 marzo) nella canzone "Mal di te" dice "sono nato sotto il segno dei Pesci".

Un altro cantante che sottolinea la sua data di nascita ed in particolare il suo segno zodiacale è Antonello Venditti (8 marzo). La sua canzone si intitola Nata sotto il segno dei Pesci. Pensate che l'album che contiene questa canzone si intitola proprio "Sotto il segno dei Pesci" e raffigura in copertina due Pesci uno arancione ed uno nero.

Non è tutto. Ligabue (13 marzo, Pesci) nel 2010 (considerato proprio come l'anno dei Pesci) pubblica "Arrivederci Mostro" ed in copertina ancora un PESCI. Ma il giardino della musica è pieno di fiori nati sotto il segno dei Pesci.

Luciano Lugabue

Gigi D'Alessio, compagno di Anna Tantangelo (Capricorno), festeggia il compleanno il 24 febbraio.

Lo stesso giorno di Tullio De Piscopo.

Tiziano Ferro è nato il 21 febbraio. Johnny Dorelli, RihannaKurt CobainRiccardo Cocciante sono nati il 20 Febbraio. Liza Minnelli è del 12 marzo. Umberto Tozzi e Patsy Kensit, come Dalla, il 4 Marzo. Micheal Bolton è del 26 febbraio come la nostra Syria; James Blunt è del 22 febbraio.  

Davide De Marinis il giorno prima: 21 febbraio. Jon Bon Jovi è del 2 marzo. Samuel dei Subsonica è nato il 7 marzo, anche Valeria Rossi e Ivan Cattaneo è del 18 marzo.

Vota il tuo cantante Pesci preferito, italiano o staniero!

I giardini di marzo (testo)

Il carretto passava e quell'uomo gridava "gelati!"
Al ventuno del mese i nostri soldi erano già  finiti
Io pensavo a mia madre e rivedevo i suoi vestiti
Il più bello era nero coi fiori non ancora appassiti

All'uscita di scuola i ragazzi vendevano i libri
Io restavo a guardarli cercando il coraggio per imitarli
Poi sconfitto tornavo a giocar con la mente e i suoi tarli
E la sera al telefono tu mi chiedevi
"Perchè non parli "

Che anno è
Che giorno è
Questo è il tempo di vivere con te
Le mie mani come vedi non tremano più
E ho nell'anima
In fondo all'anima cieli immensi
E immenso amore
E poi ancora ancora amore amor per te
Fiumi azzurri e colline e praterie
Dove scorrono dolcissime le mie malinconie
L'universo trova spazio dentro me

Ma il coraggio di vivere quello ancora non c'è

I giardini di Marzo si vestono di nuovi colori
E le giovani donne in quel mese vivono nuovi amori
Camminavi al mio fianco e ad un tratto dicesti "tu muori"
Se mi aiuti son certa che io ne verrò fuori
Ma non una parola chiarì i miei pensieri
Continuai a camminare lasciandoti attrice di ieri

Che anno è
Che giorno è
Questo è il tempo di vivere con te
Le mie mani come vedi non tremano più
E ho nell'anima
In fondo all'anima cieli immensi
E immenso amore
E poi ancora ancora amore amor per te
Fiumi azzurri e colline e praterie
Dove scorrono dolcissime le mie malinconie
L'universo trova spazio dentro me

Ma il coraggio di vivere quello ancora non c'è

 

 

MusicaMusica GossipAstro Gossip

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Mercoledi, 26 settembre 2018
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner