Il paese dei gemelli: Candido Godoi
Banner
misteri.gif

Curiosità e cultura è a cura di Germain Lacroix Home Misteri Il paese dei gemelli: Candido Godoi

Il paese dei gemelli: Candido Godoi

Misteri
Mercoledì 08 Dicembre 2010 23:40

gemelli-nel-paese-dei-gemelli

La terra dei gemelli esiste e si trova a Cândido Godói, un comune di circa 7000 abitanti, in Brasile, in un posto sperduto a circa 500 km da Porto Alegre.

Non stiamo parlando del segno zodiacale dei Gemelli, ma bensì di veri e propri fratelli gemelli!

I gemelli, in biologia, sono gli individui nati durante lo stesso parto.

Si differenziano, a seconda del modo in cui vengono fecondati, in due tipi: i gemelli monozigoti, detti anche "gemelli veri" e i gemelli eterozigoti, detti anche "falsi gemelli".

Mentre questi ultimi sono dei semplici fratelli nati insieme, i gemelli "veri" sono due (o più) persone che derivano da una sola "cellula uovo" fecondata da un singolo spermatozoo.
Per questa ragione i gemelli "veri", a differenza di quelli "falsi", hanno identico sesso e si somigliano molto; anzi, potremmo dire che sono quasi identici, poiché identico è il loro patrimonio genetico.

Normalmente, l'incidenza delle gravidanze gemellari per la donna è del 1-2% circa sul totale, quindi molto bassa.

Tuttavia, a Cândido Godói, pare che le nascite di gemelli fossero molto frequenti: una coppia di gemelli ogni circa 5 parti!

La presenza dei gemelli, in questa cittadina, inoltre, potrebbe continuare a crescere, poiché, di giorno in giorno, si aggiungono nuovi gemelli provenienti da altre parti del mondo, desiderosi di conoscere questo incredibile posto.

Come riportato dal quotidiano inglese Daily Telegraph, gli scienziati, per anni, hanno cercato di capire il motivo di tanti gemelli nella piccola città sudamericana.

A questa curiosità, si aggiunge un altro enigma che fa rientrare questo paese nel campo del mistero: la maggior parte dei Gemelli di Cândido Godói presenta caratteristiche veramente insolite per quella popolazione: capelli chiari e occhi azzurri.

Un mistero che, però, potrebbe essere stato risolto.

Secondo lo storico argentino Jorge Camarasa, che ha pubblicato il libro «Mengele, l'angelo della morte in Sudamerica», il medico nazista Josef Mengele (nato a Günzburg il 16 marzo 1911 nel segno dei Pesci), in fuga dalla Germania nazista nel dopoguerra, si trasferì in Sudamerica (Paraguay e Argentina) per approdare nel paese dei gemelli.

Per Camarasa, Mengele, in Brasile, avrebbe coronato il suo sogno di creare la razza ariana.

In effetti, secondo alcuni storici, pare che il medico nazista, soprannominato l'angelo della morte, prima della sconfitta della Germania, avesse portato avanti un progetto genetico che avrebbe dovuto permettere alla "razza ariana" di affermarsi. Egli, infatti, aveva capito "un segreto", che segreto non è, poiché è sotto gli occhi di tutti: per vincere le guerre bisogna avere più uomini.

I parti gemellari, in questa ottica, avrebbero potuto essere così la soluzione alla necessità di avere sempre nuove truppe da mandare in guerra: un vero "angelo" della morte.

Entrambe le circostanze sembrano confermate dal racconto degli abitanti di Candido Godoi, i quali avrebbero apprezzato le capacità di un medico "guaritore" passato di lì, che riuscì a far incrementare il numero di animali presenti negli allevamenti, per poi passare agli esperimenti sugli esseri umani...

 

Misteri Misteri

 

Commenti  

 
0 #1 SalvePaolo85 2013-12-19 01:35
Dall'Aeroporto di Porto Alegre come si arriva a Candido Godoi ?
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Venerdi, 19 aprile 2019
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner