storia italiana
Banner
Home Tag

storia italiana

italiaTutti sanno che il nome Italia fu dato definitivamente alla nostra penisola nel 1861, e, precisamente, il 17 marzo 1861 quando, in seguito all'annessione degli Stati "preunitari" al Regno di Sardegna, si arrivò l'unità politica della penisola italiana.

Tuttavia, pochi conoscono l'origine del nome "Italia". A tal proposito, ci sono numerose teorie. Tuttavia, poiché in tutte le accademie del mondo, dalla fisica alla classificazione degli animali, si fa riferimento al filosofo Aristotele, che ha dato vita con le sue opere a quasi tutti i campi del sapere, possiamo tranquillamente fare riferimento a quanto da egli riportato nella sua "Politica".

Secondo Aristotele, infatti, le origini del nome Italia, vanno molto in là nel tempo fino a quel periodo antico detto età del bronzo, e sono da ricondurre ad un re leggendario: il re Italo!!

Leggi tutto...  

I primi uomini della preistoria in Italia

I primi italiani della storia

Nel sito di Ca belvedere di Montepoggiolo (Fo), in Italia, è stato trovato un giacimento paleolitico di 900.000 anni fa.

Si tratta di una attestazione della presenza umana nel continente europeo fra le più antiche che si
conoscano
.

Leggi tutto...  

confessioni-di-un-italianoIppolito Nievo (nato a Padova il 30 novembre 1831 nel segno del Sagittario) è un famoso scrittore italiano.

Morì giovanissimo, a 30 anni, il 4 marzo del 1961, ma il ricordo della sua memoria è ancora oggi vivo nelle istituzioni e nelle scuole italiane dove viene dato grande spazio al suo libro "Confessioni di un italiano".

E' ricordato anche come un grande patriota del Risorgimento italiano.

Partecipò alla Spedizione dei Mille unendosi alle truppe garibaldine e il 5 maggio del 1860 salpò con loro a Quarto.

Leggi tutto...  

Rosalia MontmassonRosalia Montmasson (nata a Sain Jorioz, il 12 gennaio 1825 - Capricorno) è stata una patriota italiana nativa dell'Alta Savoia, allora parte del Regno di Sardegna. Fu anche la moglie di Francesco Crispi (nato a Ribera il 4 ottobre 1818 - Bilancia) che conobbe durante l'esilio piemontese, quando Crispi si rifugiò in Piemonte dopo il fallimento della rivoluzione indipendentista siciliana del 1848.

Leggi tutto...  

pitagoraAttualmente, Crotone (Calabria) è considerata come una delle tante città del sud Italia, ma in molti dimenticano che fu una delle più importanti culle della Magna Grecia e dell'interà civiltà occidentale.

In realtà, invece, l'antica Crotone ha una storia leggendaria.

All'epoca, in quella zona, si trovavano gli antichi popoli italici, ma la sua fondazione sarebbe avvenuta ad opera di antichi Greci per volere dell'Oracolo di Delfi che spinse i coloni Achei, cioè i Greci occidentali, ad attraversare il mare per raggiungere la costa ionica della Calabria e fondare Crotone [1].

Leggi tutto...  

risorgimento

Quando si parla di Risorgimento e delle guerre che portarono all'unità d'Italia, tutti ricordano Giuseppe Garibaldi.

Pochi, invece, conoscono il marchese Emilio Pallavicini di Priola (nato a Genova, l'8 novembre 1823 nel segno dello Scorpione), generale e senatore del regno d'Italia.

A 19 anni divenne ufficiale dell'esercito e iniziò così la sua carriera militare partecipando alle tre guerre di indipendenza.

Durante la campagne militari che posero le basi per la costituzione del regno d'Italia, il marchese Pallavicini di Priola si distinse per il suo valore, scalando tutti i gradi dell'esercito fino a diventare generale.

Alla fine della carriera militare, fu nominato senatore dal re il 15 febbraio 1880. Morì il 15 novembre 1901.

Anche se oggi è poco conosciuto e poco  ricordato, all'epoca, il marchese Emilio Pallavicini di Priola fu un personaggio leggendario.

Leggi tutto...  

Pier Luigi Bellini delle stelle detto Pedro

Pier Luigi Bellini delle Stelle, (nato a Firenze il 14 maggio 1920 soto il segno del Toro), più noto con il suo nome di battaglia "Pedro", fu il comandante della 52a brigata garibaldina Luigi Clerici, che operava, tra il 1944 e il 1945, nell'alto lago di Como nei pressi di Sorico.

Di origini nobili (compare nell'elenco ufficiale della nobiltà italiana - il padre è un colonnello che per motivi di carriera fa trasferire la famiglia a Pistoia nel 1926), nel giugno del 1944, si unisce alla brigata Luigi Clerici e incomincia la vita da partigiano.

Pier Luigi Bellini delle Stelle divenne famoso all'epoca, anche se oggi pochi ricordano, per l'episodio della cattura del duce Benito Mussolini (nato a Predappio il 29 luglio 1883 sotto il segno del Leone).

Infatti, il 27 aprile del 1945, a Musso, nei pressi di Dongo, lungo le rive del lago di Como, fu proprio il gruppo di Pier Bellini delle Stelle ad arrestare Mussolini!

Leggi tutto...  

Martedi, 16 luglio 2019
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner