Caterina va in città
Banner
gossip.png


Gossip delle Stelle è a cura di Silvia Presti

Home Cinema Caterina va in città

Caterina va in città

Gossip - Cinema e Film
Sabato 22 Gennaio 2011 12:30

margherita-buy

Caterina va in città è un film del 2003 diretto dal Pesci Paolo Virzì. Il regista, da anni, è legato all'attrice Capricorno Micaela Ramazzotti.

Caterina va in città racconta la storia della piccola Caterina, interpretata dall'attrice Alice Teghil (23 Gennaio, Acquario). Caterina è costretta a cambiare città e quindi abitudini, usi e costumi, per il volere del padre, insegnante che aspira a lavorare in una grande città per avere maggiori soddisfazioni professionali.

Si parte dunque alla volta di Roma. Caterina si ritroverà a frequentare la Terza Media in una classe un po' particolare: i banchi divisi a metà quasi fosse il Parlamento, da un lato la sinistra e da un lato la destra. L'adolescente disorientata politicamente, e non solo, frequenterà entrambi i "partiti".

Diventerà amica della leader della sinistra, l'attrice Carolina Iaquaniello (Acquario), che la porterà a manifestazioni di protesta presentandole amici del calibro di Roberto Benigni (Scorpione). Altra figura centrale del film è proprio il padre di Caterina: Sergio Castellito (Leone).

sergio-castellitto-foto

L'insegnante sfrutterà le amicizie coltivate dalla figlia, cercando di arrivare alla madre di Margherita, molto nota in ambito sociale ed amica di personaggi come Michele Placido (Toro).

Successivamente, sarà amica della rappresentante della destra, figlia di un famoso politico, interpretato dall'Acquario Claudio Amendola.

Caterina racconterà le sue sensazioni, durante il film, come in un diario segreto.

Percepirà presto che quel nuovo mondo, diviso fra destra e sinistra, non le appartiene.

Alla stessa conclusione arriverà anche l'ambizioso padre, ma quando sarà ormai troppo tardi perché la moglie, interpretata dalla Capricorno Margherità Buy, si sarà stancata di un compagno egocentrico come il Leone Castellitto.

Il film si conclude con una frase che fa riferimento, in modo inconsapevole (?), al segno del regista Paolo Virzì: Pesci.

Al contrario dei PESCI, che coi loro occhi guardano di lato, e delle mosche, che guardano dappertutto, noi umani possiamo solo guardare avanti !!!

 

Cinema e Film Cinema     e  Film Astro GossipAstro       Gossip

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Giovedi, 27 giugno 2019
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner