Il fiore dello Scorpione
Banner
zodiaco.png
Home Oroscopo TG Il fiore dello Scorpione

Il fiore dello Scorpione

Oroscopo TG
Scritto da oroscopo   
Mercoledì 02 Novembre 2011 01:57

crisantemoNel cuore dell'autunno, la natura si ferma.

Tutto tace e si prepara al riposo e al silenzio.

Le foglie secche cadono dagli alberi per formare una morbida coperta e coprire la terra che dorme.

Gli uccelli non cantano più, molti animali si preparano al letargo.

Il buio avanza.

E' la fine di un ciclo, tutto muore, o per meglio dire si trasforma...

E' in questo momento, tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre (periodo in cui nascono gli appartenenti al segno dello Scorpione), che fiorisce il Crisantemo (Chrysanthemum, genere di piante della grande famiglia delle Astaracee).

In Italia, è conosciuto da tutti come il fiore dei defunti, data la concomitanza con la celebrazione dei morti (2 novembre) e viene utlizzato quasi esclusivamente per decorare le tombe dei propri cari.

In realtà è un vero peccato non apprezzarlo anche in altre occasioni, dato che si tratta di fiori bellissimi, dalle tante forme e colori diversi.

Interessante sapere che nel resto d'Europa, ma anche negli Stati Uniti, le cose non stanno affatto così.

In Inghilterra si regala alla propria fidanzata in segno d'amore.

Ma è in oriente che il Crisantemo viene considerato come il fiore più bello e prezioso, simbolo di vita, utilizzato nei matrimoni e nelle ricorrenze più felici.

In Giappone è il fiore nazionale, simbolo di immortalità e ogni anno l'imperatore apre al pubblico i suoi giardini per far ammirare la fioritura di tutte le sue specie più belle e rare.

D'altra parte il nome Crisantemo deriva dal greco e vuol dire "fiore d'oro", facendo quindi riferimento alla luce e al sole.

Come non eleggerlo a pieno titolo fiore dello Scorpione?

Lo Scorpione, come il periodo di fioritura del Crisantemo, nasce dal 23 ottobre al 22 novembre circa.

E' l'ottavo segno zodiacale, simbolo della pausa necessaria, dopo la morte del'estate, per poter accedere ad una vita nuova nonché ad una dimensione superiore e spirituale dell'esistenza.

Ricordiamo che il numero otto è anche simbolo dell'infinito.

Morte e rinascita, come la luce in fondo al buio, quella che brilla e si nasconde nelle profondità della psicologia scorpionica, che periodicamente muore e poi risorge dalle proprie ceneri come la mitica araba fenice.

Una luce capace di illuminare chiunque non si lasci spaventare da un'aria qualche volta inquietante.

Luce e colori brillanti di un fiore sontuoso dall'odore intenso, capace di rallegrare a lungo tutti coloro che non si fanno fuorviare da un'usanza e che sono disposti ad accoglierlo nel proprio giardino o sul proprio balcone, oltre che offrirlo ai propri cari in segno di ricordo che non muore mai.

Un fiore per chi non è superficiale, per chi decide con la propria testa, proprio come lo Scorpione, segno amato da chi non ama la banalità e le convenzioni.

Un fiore ricco di qualità, perfino commestibile, che mantiene le sue promesse in termini di durata e resistenza.

Chiede solo la giusta umidità e il nutrimento indispensabile, ovvero considerazione, rispetto e amorevoli cure.

Secondo una leggenda buddista, per vivere mille anni bisogna bere la rugiada da un petalo di Crisantemo.

Il Crisantemo, trionfo della vita e simbolo di eternità.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Venerdi, 22 ottobre 2021
✝ IMPORTANTE Avviso ai lettori ✝

informazioni-su-oroscopi

AVVISO di navigazione per gli utenti interessati all'oroscopo  Qui troverai l'oroscopo del mese e dell'anno, ma abbiamo deciso di eliminare molti strumenti e spiegazioni.

Chi cerca l'oroscopo vorrebbe capire meglio sia la situazione che sta vivendo sia come andrà nel futuro prossimo o anche come saranno le prossime annate. Conoscendo il futuro puoi sapere quando è bene investire, quando è bene vendere, iniziare una storia d'amore... tutto quello che ti pare...

Tuttavia, sappi che non ti servirà a nulla perché chi ha creato i pianeti e dato ordini al tempo non permetterà che tu abbia più di quanto ti spetta, che è quanto ha stabilito per il tuo bene.
La società moderna ci insegna a fare la furbata, ma poi paghi pegno... non si può uscire dalla porzione che ti è stata assegnata, non avrai una fetta di torta in più, perché c'è un Dio nel cielo che non lo permette... chi ha creato tutte le cose non lo permette... quindi... se sei su questo sito sei abbastanza intelligente da capire che se un astro influenza la tua vita è solo perché esiste ed è vivente chi ha creato questo astro... il compito di una persona saggia è quindi quello di rendere grazie al Creatore e non certo rivolgersi agli astri sperando di passare oltre alla Sua volontà cercando il sostegno astrale. Sta, invece, scritto in Giovanni 3:27: "l'uomo non può ricevere cosa alcuna, se non gli è data dal cielo".
Il consiglio quindi è quello di abbandonare la strada malvagia e di lasciar perdere l'oroscopo, la divinazione e tutto quello che riguarda la previsione degli eventi, perché il futuro deve essere amministrato solo dal Creatore e quando gli uomini si mettono in mezzo fanno solo grossi danni... soprattutto a se stessi!!! perché l'uomo che pensa di fare qualcosa senza l'aiuto del Creatore è destinato a fallire ed a mandare in rovina se stesso e tutto ciò che lo circonda...
Lascia perdere l'oroscopo e avvicinati al tuo Creatore. Gesù disse: chiedi e ti sarà dato, quindi non c'è davvero bisogno di rivolgersi ai pianeti. Abbi fede.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner